Apsley House

    normalmente
    16,50 £
    a persona
Apsley House

Cosa farai

Esplora gli splendidi interni, i tesori e le favolose collezioni d'arte di Apsley House. Scopri la Waterloo Gallery e goditi le nuove guide ed esposizioni multimediali.

Accedi alla Apsley House con The London Pass®.

  • Nessun costo all'ingresso: dovrai solo mostrare il tuo pass.
  • Ammira la stupefacente collezione d'arte appartenente al primo Duca di Wellington, comprendente molti pezzi regalatigli da famosi regnanti europei.
  • Scopri di più sull'uomo che sconfisse Napoleone nella battaglia di Waterloo, ponendo fine alle guerre napoleoniche. Il museo raccoglie oggetti appartenenti al duca, tra cui abiti, medaglie e armi, che raccontano la storia del Duca di Wellington, uno dei più celebri leader militari e statisti del XIX secolo.
  • Ammira i suggestivi interni del palazzo aristocratico, tra cui la State Dining Room e la grande Waterloo Gallery.
  • Una colossale statua nuda di Napoleone del Canova domina la tromba delle scale al centro della casa, che dovette essere rinforzata per sopportarne l'incredibile peso.

 

Storia di Apsley House

Apsley House fu costruita dal famoso ed elegante architetto Robert Adam tra il 1771 e il 1778. Creata per il Lord Cancelliere Henry, primo Barone Apsley (poi secondo Conte Bathurst) all'entrata di Hyde Park, Apsley House era conosciuta come Number 1, London, dato che era il primo edificio a essere incrociato dai visitatori provenienti da ovest dopo il casello a Knightsbridge.

Sir Arthur Wellesley, duca di Wellington, acquistò la casa in seguito alla sua importante vittoria nella battaglia di Waterloo, in cui sconfisse Napoleone e pose fine alle guerre napoleoniche. Sir Arthur Wellesley aveva bisogno di una base a Londra per iniziare la sua carriera politica a Westminster, una carriera che lo avrebbe visto diventare due volte primo ministro, prima tra il 1828 e il 1830, poi di nuovo per poco meno di un mese nel 1834.

Dopo essere stato nobilitato come Duca di Wellington, in seguito alle sue numerose vittorie nelle guerre peninsulari e napoleoniche, Wellesley ricevette 700.000 sterline dal Parlamento, in vista della costruzione di un nuovo "Waterloo Palace". Il fratello maggiore del duca di Wellington possedeva all'epoca Apsley House, ma rischiava di perderla a causa di difficoltà finanziarie. Invece di costruire un nuovo palazzo per sé, il giovane Wellesley fece un'offerta anonima per acquistare Apsley House. L'affare andò in porto, Wellesley alleviò le crescenti difficoltà finanziarie del fratello ed ebbe una villa già pronta per la sua nuova vita aristocratica e politica.

Apsley House crebbe notevolmente grazie a Wellington, il quale commissionò al suo ex segretario Benjamin Dean Wyatt l'ampliamento della proprietà. Un'estensione di tre piani fu aggiunta a nord-est, con la splendida State Dining Room, nuove camere da letto e stanze per la toeletta. Nel 1828, Apsley House accolse l'arrivo di una scala nuova di zecca e dell'opulenta e sorprendente Waterloo Gallery. Dopo la distruzione delle finestre della casa durante i disordini, il duca ordinò l'installazione di persiane di ferro e ringhiere per proteggere Apsley. Più che per via della sua prodezza militare, la sua personalità e la sua politica, si crede che Wellesley abbia ottenuto per la prima volta il soprannome di Duca di Ferro proprio dopo questo episodio.

Il duca utilizzò i 28 metri della Waterloo Gallery per esporre la sua crescente collezione d'arte. Molti dei pezzi gli furono regalati dai governanti europei, come gesto di ringraziamento per aver sconfitto Napoleone. La sua collezione è in mostra ancora oggi e costituisce un punto di forza di Apsley House, oltre ai suggestivi interni di questa villa aristocratica ben curata e a tantissimi trofei, cimeli, medaglie e armi appartenuti al celebre duca.

Oggi, una parte di Apsley House ospita l'attuale duca di Wellington ed è l'unico palazzo aristocratico di Londra ancora in uso. Il resto di Apsley è stato aperto al pubblico come museo nel 1952 ed è disposto in modo da riflettere l'aspetto che aveva al tempo della residenza del primo duca di Wellington.

 

Punti salienti di Apsley House

  • Esplora la vita dell'icona nazionale che risiedette ad Apsley House e scopri le sue vittorie, la vita privata, i gusti e l'eredità che ha lasciato, grazie a questo tour autoguidato e multimediale della sua casa di Londra.
  • Ammira la favolosa collezione d'arte della casa, comprendenti le opere di Rubens, Goya, Titano e Velazquez, molte delle quali donate al Duca di Wellington dal Re Ferdinando di Spagna.
  • Scendi alla Galleria Seminterrata, ricca di cimeli riguardanti il Duca di Ferro, tra cui medaglie, scudi e armi.
  • Contempla gli splendidi interni di Apsley House, caratterizzati da mobili, statue, gingilli e tappeti donati al militare da una serie di imperatori, zar e monarchi di tutto il mondo.

Curiosità sulla Apsley House

  • Il duca di Wellington è considerato uno dei più grandi eroi militari britannici di sempre, ma in realtà nacque a Dublino, in Irlanda. All'età di 20 anni entrò persino nel Parlamento irlandese, ricoprendo la carica per cinque anni.
  • Nel Regno Unito esistono più di 90 pub che portano il nome del Duca di Wellington.
  • I Wellington Boots (gli stivali di gomma) prendono il nome dal Duca di Wellington. Durante le campagne militari, il duca era solito indossare calzature multiuso e personalizzate, che avevano un tacco più basso e più rivestimenti interni rispetto allo stivale Hessian standard indossato dagli altri. Quegli stivali erano progettati per essere indossati in varie occasioni, anche per una serata formale. Nel 1852, iniziarono a essere fabbricati in gomma piuttosto che di pelle, ma il nome rimase

Da non perdere

Statua del Duca di Wellington

Ammira la statua equestre del Duca di Wellington posizionata di fronte ad Apsley House dal centro della rotonda di Hyde Park Corner. La scultura raffigura il famoso uomo militare in sella al suo cavallo Copenhagen: è stata creata dallo scultore Joseph Boehm e rivelata nel 1888.

Ritratto di Arthur Wellesley, Duca di Wellington

Non perderti il ritratto del primo Duca di Wellington, dipinto da Thomas Lawrence.

Napoleone Bonaparte come Marte pacificatore

Il Duca di Wellington aveva in casa una gigantesca statua nuda del suo grande nemico, Napoleone. Commissionata da Napoleone stesso e creata dal famoso scultore italiano Antonio Canova, la scultura raffigura Napoleone nelle sembianze del dio romano Marte. In passato esposta al Louvre, la statua è stata acquistata dal governo britannico e donata al Duca di Wellington. Oggi, è esposta ad Apsley House.

 

Da sapere prima di partire

Per entrare: mostra il tuo pass all'ingresso.

 

Per maggiori informazioni, visita il sito web di Apsley House.

Dove sarai

Orari di apertura

Dal 21 aprile

Da mercoledì a domenica: 11.00 - 17.00

 

Giorni di chiusura e festivi

Dal 21 dicembre al 1° gennaio

Acquista in totale sicurezza

Cancellazione gratuita

Hai cambiato idea? Capita! Avrai 90 giorni dal momento dell'acquisto per richiedere il rimborso di qualsiasi pacchetto di crediti non attivato.

Scopri di più

Hai qualche domanda?

Siamo a tua disposizione! Consulta le nostre domande frequenti o scrivi in chat a uno dei nostri agenti.

Consulta le nostre FAQ

Perché scegliere The London Pass®?

Save More Icon

Risparmia

Con il nostro pacchetto di crediti risparmierai rispetto all'acquisto di biglietti individuali: te lo garantiamo!
Experience More Icon

Scopri

I nostri esperti locali hanno selezionato accuratamente le migliori attrazioni, tour e attività.
Always Easy Icon

No stress

Non ti servirà altro che l'app di Go City. Semplice, no?

In regalo per te uno sconto del 10%!

Registrati alla nostra newsletter e riceverai sconti esclusivi, idee di viaggio e aggiornamenti sulle attrazioni.